Categorie
Blog

Altcoin: cosa sono e a cosa servono? 

Quando si parla di Bitcoin, vengono intese tutte le molteplici criptovalute, ad eccezione del famoso Bitcoin. Si tratta infatti di un termine che è comparso per la prima volta nel 2011, cioè due anni dopo che è nato proprio il nostro amico Bitcoin. Quasi tutta la maggior parte degli Altcoin che oggi è disponibile sul mercato on-line viene pensato apposta per poter funzionare su determinate applicazioni, oppure su piattaforme particolari. Alcune tra le più conosciute sono quelle Ethereum e Dogecoin. Queste sono solo alcune tra le altre cose infatti più conosciute e che vengono dotate di tecnologie all’avanguardia e moderne. A tal proposito, leggiamo e pubblichiamo qui di seguito un interessante approfondimento su questa tematica scritto dall’imprenditore Pietro Mollica.

Somiglianze tra Altcoin e Bitcoin

Adesso vediamo quali sono le somiglianze, ma anche le differenze che sono presenti tra Bitcoin e tutte le altre valute, tra cui l’Ethereum. Questa, ad esempio, è sicuramente una delle valute più utilizzate per completare e per fare transazioni in rete, perché i Bitcoin sono le criptovalute che ormai fanno parte di quella che è la tecnologia blockchain. Questo significa che tutti i computer di tutto il mondo possono essere in grado di mantenere un elenco di tutte quelle che sono le varie transazioni, permettendo in tal modo di controllare la cronologia di uso e di transazione di ogni tipo di moneta. Come ci ricorda Pietro Mollica di Tindaro, inoltre, sono tutte e due delle valute virtuali che sono utilizzate per fare acquisto di beni e di servizi. Sono delle monete e anche valute molto popolari principalmente per i trader che desiderano investire il loro denaro on-line. Queste tipologie di valute sono caratterizzate da una natura decentralizzata, il che rappresenta infatti una grossa differenza rispetto alle valute tradizionali e materiali. Tuttavia, ci sono anche delle piccole differenze tra queste tipologie di valute.

Differenze tra Altcoin e BitcoinNell’approfondimento di Pietro Mollica, leggiamo anche le principali differenze che sussistono al giorno d’oggi tra gli Altcoin e i Bitcoin. Tra esse, troviamo ad esempio quelle relative all’utilizzo. Di solito, infatti, i bitcoin vengono accettati più ampiamente e sono considerati come una vera e propria valuta digitale internazionale. Questo significa quindi che tutti i soggetti in tutto il mondo hanno la possibilità di utilizzare un computer per poter utilizzare i bitcoin. Al contrario, gli Altcoin, tra cui l’Ethereum, vengono accettati spesso solo per le transazioni digitali che vengono eseguite sulla loro rete e non invece per altre tipologie di transazioni. Entrambe queste criptovalute sono basate sulla tecnologia blockchain; tuttavia, il loro utilizzo e il loro funzionamento può essere diverso in base ai singoli casi. Il bitcoin è stata la prima valuta digitale che ha cambiato il modo di pensare al denaro, visto come quello legato principalmente ad una banca centrale o ad un paese specifico. Inoltre, la tecnologia che si basa sui bitcoin rende molto difficile il furto o la loro manomissione in qualsiasi tipo di transazione. Infatti, occorre concordare i vari termini di utilizzo del denaro. Questa moneta oggi può essere scambiata sul mercato aperto, oppure può essere prestata come potenza di calcolo direttamente in rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.